20 giugno 2015

The Stripper - Deborah Lippmann


Ultimamente mi sto impegnando a variare la mia manicure il più spesso possibile, ci sono stati periodi pigri in cui proprio non ne avevo voglia, il risultato è un cassetto che quasi non si chiude più e vaghi ricordi di smalti che in alcuni casi non ho neanche provato.
Necessita smaltire e consumare i beni abbandonati. La cosa non mi dispiace, se non per il fatto che dovrò stressare e sollecitare le unghie più del solito, per questo ho deciso di alternare il mio solito solvente "a pozzo" della Sephora, con un solvente più delicato, più idratante.
Sto parlando del solvente ad azione rapida The Stripper della linea curativa della manicurist americana Deborah Lippmann. La formula contiene estratti di Lavanda e Aloe, elementi che oltre ad assicurare le proprietà idratanti del solvente, ne dolcificano anche l'odore. Inizialmente pensavo di alternarlo al mio solito solvente, invece lo utilizzo quasi sempre e l'altro lo riservo ai momenti in cui non ho voglia di armeggiare con i dischetti, né di perdere tempo, poiché per quanto sia rapida l'azione, quest'ultima è pur sempre inferiore rispetto a quella del solvente Sephora.
La confezione è comodissima, ha una pompetta concava orizzontale nella parte superiore del contenitore che rilascia il prodotto spingendola verso il basso, come la pompetta del solvente Cien, per intenderci. La base della pompetta si chiude a scatto, twist-lock, così da assicurare il perfetto isolamento del prodotto. Vincitore del premio Allure Best of Beauty, io l'ho acquistato su The Beautyaholic's Shop. La confezione contiene 110 ml di prodotto e costa 24,00 €. Sul sito  ho visto che ci sono dei guantini per dita monouso in bustina imbevuti della stessa soluzione, credo proprio che li proverò, saranno praticissimi durante i viaggi. 
Alla prossima.